Login Form

Contatore

Abbiamo 17 visitatori e nessun utente online

359° aforisma: l'amicizia valore antico

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

SCHEDA DI RECENSIONE LIBRO

a cura di Paolo

 

AUTORE: Aristotele

TITOLO: L’amicizia

EDITORE: Barbera Editore

COSTO: 6,90

 

TEMA TRATTATO: riflessioni su uno dei sentimenti più alti che può esprimere l’uomo: l’amicizia. Una virtù che è indispensabile in ogni fase della vita umana e che porta con sé il bene.

GIUDIZIO SINTETICO: antico libro, antiche parole sempre più attuali perché piene di verità piene di umana ragione. Il grande filosofo riassume in poche pagine tante verità che sono alla base del buon vivere. E così è l’amicizia, indispensabile in ogni fase della vita umana. Ma mentre l’amicizia fondata sul piacere e sulla convenienza inevitabilmente finisce, quella fondata sulla virtù è destinata a durare e i suoi effetti benefici si fanno sentire anche nella comunità politica il cui scopo è il bene comune. Riflessioni che oggi, in questo mondo fatto di solo interesse e di continua prevaricazione, farebbero bene a molti.

 

ALCUNE  FRASI  SUGGESTIVE

 

Due che marciano assieme infatti sono più capaci sia di pensare sia di agire.

(… omissis …) ciascuno ama non ciò che per lui è il bene, ma ciò che gli appare tale.

Perfetta è invece l’amicizia dei buoni e di coloro che sono simili secondo virtù; questi infatti vogliono ugualmente il bene reciproco in quanto buoni, e sono buoni per se stessi.

(… omissis …) moltissime divergenze nascono tra gli amici qualora siano amici in modo diverso da come pensano di esserlo.

(… omissis …) esistere è per tutti degno di scelta e amore, ma noi esistiamo grazie all’attività (vivere cioè agire), grazie all’attività chi ha fatto l’opera esiste in un certo senso; vuole bene dunque alla sua opera, perciò anche all’esistenza.

(… omissis …) l’uomo è un animale politico e per natura portato a convivere.

Il vivere è tra le cose buone e piacevoli per se stesse (… omissis …). L’esistenza è desiderabile per il fatto di percepire che è un bene, e una percezione del genere è piacevole per se stessa.

(… omissis …) è possibile essere amico di molti da un punto di vista politico anche non essendo lusingatori, ma veramente per bene; però non è possibile farlo con molti per virtù e per loro stessi, e sarebbe desiderabile trovare anche poche persone siffatte.

(… omissis …) l’amicizia dei cattivi è malvagia (infatti essendo instabili si accomunano in cose cattive, e diventano malvagi assimilando l’un l’altro), mentre l’amicizia dei virtuosi è virtuosa, e si accresce per il fatto di frequentarsi (… omissis …) infatti si modellano gli uni sugli altri in base a ciò per cui si piacciono, da cui il detto “nobili cose dai nobili”.

 

Chi siamo

Chi siamo?

Semplicemente degli amanti della lettura e della conoscenza! Pensiamo che leggere non rappresenti solo un modo per utilizzare piacevolmente il tempo a disposizione ma anche, e soprattutto, un modo per crescere, fare amicizia, conoscere se stessi, vivere bene con gli altri.

Per questo motivo crediamo che far circolare le emozioni che ogni lettore vive leggendo un libro rappresenti il modo migliore per diffondere cultura, amicizia e, alla fine dei conti, benessere.

E leggere diventa stile di vita!

Contatore visite

Oggi34
Ieri55
Settimana355
Mese899
Tutti64950

Statistiche

Utenti
1886
Articoli
407
Web Links
1
Visite agli articoli
218501